0

Proiettili a rallentatore

Di seguito la traduzione di un post sul blog di therecordist.com

C’è sempre una prima volta; registrare il passaggio e l’impatto dei proiettili lo è stato per me. E’ stata una cosa che avrei sempre voluto fare ma non conoscevo nessuno con il permesso di usare un silenziatore. Poi durante la sessione di registrazione del mitragliatore M60 con tiratore esperto Richard del negozio di pistole in città, ho cominciato ad indagare su cosa sarebbe necessario per registrare proiettili che sfrecciano e impattano. Ho consultato il mio esperto preferito in quanto a registrazioni di armi – Charles Maynes (grazie di cuore amico) mi ha dato dei consigli davvero preziosi su come affrontare questo tipo di sessioni. Poi ho spiegato a Richard ciò che avevo in mente, le linee guida di Charles e ci siamo messi all’opera. Il suono dei proiettili che sentite in questo post sono rallentati del 35% in maniera da poter ascoltare tiro e impatto in maniera più dettagliata. L’effetto è decisamente più interessante se rallentato.
Continue Reading

0

Librerie sonore – The recordist – Treni del Nord HD

North Country Trains Part-1 from Frank Bry on Vimeo.

The recordist rilascia una collezione di 117 treni diesel in HD registrati a 96Khz 24Bit in varie zone del Nord Idaho. La maggior parte dei suoni sono stati registrati con un Sennheiser MKH8040ST per avere massima flessibilità nel processo di sound design grazie alla registrazione delle frequenze oltre le soglie udibili agli estremi dello spettro. In alcune occasioni di emergenza le registrazioni sono state effettuate con il SONY PCM-D1 e D50.

0

Le regole del club Contact Mic

Riporto la traduzione di un’articolo di Tim Prebble  dal suo blog Music of Sound in cui illustra la sua esperienza nella realizzazione della libreria Contact Mic per HissandaRoar

La nuova release HISSandaROAR è ufficialmente disponibile, è costituita esclusivamente da registrazioni per mezzo di microfoni a contatto, ho pensato di condividere alcuni degli aspetti più importanti di questa tecnica, aspetti che ho scoperto nel modo più diretto – attraverso l’esperienza….

La prima regola per un buon utilizzo di un microfono a contatto non riguarda il microfono in se, riguarda un concetto più generale:

Cosa è collegato a dove ?

A occhio e croce direi che ho circa un dozzina di microfoni a contatto, acquistati nell’ultima decina d’anni, ma solo tre di questi risultano essere interessanti nell’utilizzo. Solo uno di questi tre microfoni “buoni”, ha il costo di tutti gli altri messi assieme, per il semplice fatto che coloro che lo hanno progettato hanno capito molto bene la regola numero uno. Infatti non è solo il microfono ad essere buono, ma anche ciò a cui il microfono è collegato, l’unico modo per assicurare grandi risultati e che ci sia una corrispondenza con il preamp e l’unico modo per cui ciò avvenga e che entrambi siano venduti come un pacchetto unico. Sono sicuro che è un concetto molto chiaro per chi ha conoscenze in elettronica, questo articolo (inglese) può aiutare a capire.

Continue Reading

0

Twisted tools – Transform sound library

Twisted tool ha rilasciato una collezione che farà impazzire gli amanti delle sonorità elettroniche, Transform è una libreria audio costruita in collaborazione con Jean-Edouard Miclot (a.k.a. JEDSOUND) che si è occupato della registrazione del materiale sorgente. La libreria contiene 1,6 Gb di suoni 96Khz/24Bit elaborati con moltissimi strumenti dedicati al sound design come il Kyma. I suoni sono elencati in maniera meticolosa con metadati adatti a soundminer e l’intera collezione è distribuita insieme a preset per EXS24MKII, Kontakt, Battery, Maschine and Reaktor, in maniera da velocizzare il processo creativo. Il tutto al prezzo di 69$.

“Transform” Trailer -by Richard Devine by RichardDevine

In questo video sono riprese le sessioni registrazione del materiale sorgente effettuate da Jedsound.

Librerie sonore – NewSoundLab, auto elettrica ibrida

p style=”text-align: left;”>

La libreria contiene tutti i suoni che la Toyota Prius, ibrida elettrica, può generare. Il tutto registrato nella suggestiva cornice di El Mirage zona desertica a 90 miglia da Los Angeles. I suoni spaziano da passaggi ad ogni tipo di velocità, arrivi e partenze, sia in modalità elettrica che a benzina. Il tutto registrato a 96Khz 24Bit con un Sanken CSS-5 e Sound Device 702 al prezzo di 30$.

NSL007 Hybrid-Electric Car Demo 01 by newsoundlab

zp8497586rq

Collezioni di microfoni

Riporto la traduzione di un’articolo scritto da Tim Nielsen, guest sound designer di questo mese, su Designingsound.org.
 

Il mio nome è Tim Nielsen ed i microfoni sono la mia droga. Sono passati solo quattro mesi da quando ho comprato il mio ultimo microfono, un’adorabile piccolo Neumann XY montato su Mono Rycote. Li ho comprati da un’amico, semplicemente perché come l’ho ho visto, l’ho voluto. Credetemi è veramente carino, lo vorreste anche voi.

Non vorrei scrivere articoli di carattere tecnico, ce ne sono già un sacco. Il mio interesse non è quello di condividere settings di plugin, o catene di mastering. Non mi curo del tipo di preferenze che può avere un  fade o dello schema di colore per organizzare le tracce. Faccio anche io questo tipo di cose, ma spiegarle nel dettaglio non vi farà sentire meglio. Forse, riferendomi alla registrazione di effetti sonori, ho qualche consiglio che qualcuno potrebbe trovare utile. Perciò voglio scrivere di microfoni.

Continue Reading

La natura indiana in 7.1

Hrishikesh Dani a.k.a Rishi, ha postato sul suo blog AuralScope, un’interessante registrazione effettuata in india al parco nazionale Sanjay Gandhi nei pressi di Mumbay, un vero e proprio santuario della natura selvaggia. Le registrazioni sono state effettuate in 7.1 a 96Khz – 24Bit con un registratore Zaxcom Deva ed un microfono Holophone H2 Pro 7.1. Di seguito è possibile ascoltare le registrazioni del fronte LCR missate in stereo, ma Rishi ha promesso che nei prossimi giorni darà la possibilità di scaricare le registrazioni originali, quindi stay tuned at AuralScope.

Continue Reading

0

Tuoni e fumini – I consigli di Frank Bry

Un utilissimo articolo in cui Frank Bry (therecordist.com) illustra il suo approccio alla registrazioni di tuoni,  fulmini e tempeste.

Molte delle mie registrazioni di tuoni sono realizzate con il mio Sanken CSS-5 davanti la porta di casa. Sto seduto in cucina con il registratore è un buon bicchiere di Scotch aspettando, al sicuro, che l’universo me ne mandi uno buono.  Ho una valle proprio davanti al cortile di casa, con la foresta da un lato e un’enorme spazio aperto dall’altro che arriva fino alla strada. Nei momenti in cui non ci sta molto vento e non piove troppo si riescono ad ottenere take molto puliti. Occasionalmente si sentono scoiattoli, uccelli, gente che falcia l’erba o taglia legna con la motosega. Questo accade molto raramente e anche se porta un pò di fastidio fa parte della vita, il momento migliore è la notte, è molto silenziosa…quasi molto silenziosa.

Thunder Recording Compilation by therecordist

Continue Reading

0

Ascoltare il suono in maniera decontestualizzata

Rodney Gates è il guest suond designer di questo mese su designing sound, riporto la traduzione di un’articolo che tratta di educazione all’ascolto decontestualizzato.

Carta bianca

Quando ci sediamo alle nostre postazioni, ogni giorno cerchiamo di creare nuovi suoni, è importante pensare come reperire il materiale sorgente da lavorare. La maggior parte dei suoni che si ascoltano sui videogame o sui film non sono singole registrazioni prese e messe lì a sonorizzare quello che si vede. Sono suoni complessi che arrivano dopo un’attento design e mix di diversi elementi che comprendono anche cose che non ci si aspetterebbe mai di trovare.

Prendiamo ad esempio uno sparo laser. Partendo dal fatto che nella realtà non esiste si può attingere alla propria licenza creativa e cercare di riprodurlo con qualsiasi tipo di sorgente; non troverete due sound designer che lo faranno alla stessa maniera.

Ben Burt usò delle registrazioni di un tirante d’acciaio colpito con un martello come base di partenza per i laser in Star Wars. Altri usano sintetizzatori mischiati con registrazioni di armi reali per arrivare al proprio suono, alcune volte passandoli attraverso plug in di Doppler o usando effetti di Pitch shifting. Anche i passaggi di auto da corsa di Formula 1 trattati in certo modo possono creare una sorta di suono adatto a tale proposito. Nel mio caso, per creare il mio demo, ho applicato un pitch al suono di rimbalzi di pallottole reali.

Continue Reading

0

Metodi poco convenzionali

Una delle fasi più stimolanti durante il lavoro con l’audio è la ricerca di nuove sonorità e nuovi timbri. Questo tipo di attività può essere considerata a pieno titolo un viaggio nel mondo delle frequenze. Oggi i mezzi per attraversare questi territori sono innumerevoli la sintesi software ha subito un’evoluzione impressionante negli ultimi anni e la possibilità di “pilotare” tutti i parametri del suono con interfacce sempre più legate alla gestualità umana ha notevolmente incrementato l’espressività, cosa che in passato poteva risultare un pò sterile poiché il controllo dei parametri era legato ad una programmazione ragionata a tavolino, con software come OSculator è possibile interfacciare qualsiasi controller ad un synth e variarne i parametri con il massimo della personalizzazione.

Altri metodi per la ricerca sonora sono quelli che si possono mettere in campo con particolari tipi di microfoni poco convenzionali. Microfoni a contatto, idrofoni, pick-up eletromagnetici e microfoni binaurali sono strumenti che possono dare un grosso contributo al proprio suono. Personalmente preferisco quest’ultimo tipo di approccio nella ricerca sonora, registrare in maniera diversa suoni reali garantisce un tipo di complessità organica al suono che difficilmente si riesce ad ottenere con la sintesi. Inoltre usare questo tipo di registrazioni come sample da inserire nei campionatori offre un raggio d’azione infinito per la ricerca di cose mai sentite!

Continue Reading